N°1 | 2022 UN PATRIMONIO NEI PAESAGGI URBANI DELLA SICILIA – SECONDA PARTE

Nella prima parte della monografia (n. 2, 2021) abbiamo presentato il repertorio dei manufatti in ghisa per l’illuminazione pubblica ancora presenti in Sicilia e ivi prodotti tra metà Ottocento e primi decenni del Novecento. Il censimento, esteso a tutto il territorio regionale, ha evidenziato una grande quantità di pali e candelabri, di diverse dimensioni e dai decori più variegati.
Questa seconda parte è dedicata alle tipologie di manufatti prodotti in altre regioni d’Italia e a quelli importati dall’estero, molti dei quali hanno segnato il passaggio dal gas all’energia elettrica. Un capitolo molto importante raccoglie le “tipologie scomparse”, quelle cioè che il tempo ha cancellato e delle quali rimane testimonianza solo nelle cartoline d’epoca.
Nella parte finale: un profilo dettagliato del grande architetto palermitano Giuseppe Damiani Almeyda e la travagliata vicenda, fortunatamente conclusasi con un lieto fine, che a Sulmona ha visto coinvolte 18 lanterne di pregio.

N°2 | 1998

Una chiesa settecentesca nel suggestivo borgo di Longiano ospita i pezzi più belli della collezione

DOWNLOAD
N°1 | 1998

I piani della luce delle città a confronto con l’inquinamento luminoso

DOWNLOAD
N°2 | 1997

Un percorso nella storia delle nostre città

DOWNLOAD
N°1 | 1997

Luce e ombra nella casa italiana tra Seicento e Ottocento

DOWNLOAD
N°1 | 1996

Verde pubblico e riqualificazione urbana

DOWNLOAD
N°2 | 1995

Maniglie e battenti da porta

DOWNLOAD