N°2 | 1993 IL BELLO DI STARE IN PANCHINA

Design di un arredo che abita il verde e le nostre città

Rami, foglie, fiori, sfingi, cammelli accovacciati: è infinita la quantità di forme cui ci si ispirò nell’Ottocento per realizzare le panchine in ghisa. Lo studio monografico della rivista ripercorre la storia di questo manufatto, pensato e progettato per il riposo, la lettura, la conversazione, il contatto diretto con la natura.

Un ricco repertorio illustrativo, costituito da fotografie e disegni di cataloghi, accompagna il lettore alla riscoperta di significativi esempi individuati in Francia e in Italia e, ovviamente, in Inghilterra, paese da sempre fortemente legato alla cultura del verde.

 

INDICE

PERCHÉ NON VENGA IL TEMPO DELLE COSE DA RIFARE

GRUPPO ARREDO URBANO

IL ‘BELLO’ DI STARE IN PANCHINA. Natura e design di un arredo che abita il verde
Il ramo di ghisa
Il richiamo al ferro: leggerezza e severità
Il decoro nel prato
Panchine & monumenti
Perché il discorso non sia finito
Segni di quei tempi, queste panchine